Fitoterapia

IL BENESSERE PARTE DALLE GAMBE


La bella stagione mette spesso a dura prova la nostra circolazione sanguigna e le nostre gambe spesso sono le prime a farne le spese.

Per chi passa molto tempo in una posizione piuttosto statica, da seduto o in piedi, è consigliabile utilizzare piante officinali come l'amamelide, il rusco, la vite vinifera ed il cipresso, ad azione spiccatamente antiedemigena, capillarprotettiva e venotrofica.

In questi casi risulta molto efficace anche l'utilizzo della Vitamina C che migliora l'apporto di ossigeno nel sangue e nei tessuti.

In estate soprattutto ne trarremo giovamento prima che arrivi il gran caldo.

AMAMELIDE

L'amamelitina ha una azione vasocostrittrice venosa ed emostatica utile in moltissimi disturbi venosi.

A livello venoso, possiede un'azione decongestionante e angiotonica, come, pure, sulla circolazione periferica e sui capillari. Anche la sua azione antiflogistica torna utile a tale livello, poiché si esplica attraverso la stabilizzazione delle cellule vascolari.

A dosaggi moderati, l'Hamamelis virginiana esplica azione astringente sulla chiusura delle membrane cellulari e riduce la permeabilità capillare. A dosaggi superiori ne deriva una precipitazione delle proteine e la conseguente condensazione delle porzioni colloidali dei tessuti, la costituzione di una membrana fluida nell'area della lesione vascolare.


RUSCO

Il primo riconoscimento ufficiale, delle notevoli proprietà vasocostrittrici e inibitrici della permeabilità capillare del Ruscus aculeatus (più comunemente conosciuto come Pungitopo) risale al 1950 e da allora è stato via via confermato e approfondito. L'estratto di Ruscus aculeatus viene utilizzato per l'attività antiedemigena e per la sua notevole azione vasocostrittrice e vaso riparatrice, energica e duratura, in grado di normalizzare la permeabilità vasale e di aumentare il flusso linfatico.

Viene comunemente usato, con efficacia, nelle turbe di vasomotricità dei vasi, in tutte le affezioni circolatorie degli arti inferiori, couperose, cellulite, nelle patologie emorroidarie complicate e dolorose, nella proctite, soprattutto, in associazione alle piante sopra descritte.


VITE VINIFERA

I principi attivi hanno proprietà angioprotettiva e angiotonica migliorando la circolazione venosa e capillare.

I semi di Uva rossa contengono elevate proprietà antiossidanti che hanno avuto numerosi riscontri sia nella prevenzione che nella cura delle malattie cardiovascolari.

Uno studio in vitro ed in vivo ha dimostrato che essi offrono un validissimo effetto protettivo contro i danni provocati dai radicali liberi sul DNA e contro i fenomeni lipoperossidativi, e che tale effetto protettivo è superiore a quello delle vitamine A, C ed E.

I semi di Uva rossa esercitando così azione protettiva su collagene, elastina ed acidi ialuronici.

Gli effetti positivi sui vasi sanguigni dei polifenoli, presenti nei semi di uva rossa, sono dovuti all'aumento dell'ossido nitrico sintetasi endoteliale, enzima capace di favorire la produzione di ossido nitrico (NO).

L'ossido nitrico è il più potente vasodilatatore prodotto nel nostro organismo che favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni e riduce le molecole che causano un' aumentata adesività leucocitaria alle pareti dei vasi sanguigni con conseguente danno. Inoltre, questi polifenoli riducono la proliferazione delle cellule muscolari lisce della parete vasale che causano un aumento dello spessore della parete vascolare e il restringimento del lume dei vasi sanguigni. In generale, i polifenoli ricavati dal semi dell'Uva rossa agiscono come agenti protettivi nel deterioramento cronico di tipo aterosclerotico e nella cardiopatia ischemica, consentono di ritardare e contrastare I danni dell'aterosclerosi e contrastano l'insufficienza venosa responsabile della formazione delle varici.


CIPRESSO

Contiene una discreta quantità di tannini e di flavonoidi che svolgono un'efficace azione antinfiammatoria locale correlativamente ad una tonificazione vasale.



BIOFLAVONOIDI DA AGRUMI

I bioflavonoidi, conosciuti anche come vitamina P, sono sostanze idrosolubili, vivace­mente colorate, presenti nella frutta e nelle verdure insieme alla vitamina C. Fonti di bioflavonoidi sono ad esempio: agrumi, uva, prugne, albicocche, ciliegie, more. I bioflavonoidi hanno un'azione antiossidante, antinfiammatoria ed aiutano la vi­tamina C a mantenere in buone condizioni il collagene; agiscono a livello del tessuto venoso diminuendone la distensibilità e riducendo la stasi ematica. A livello della microcircolazione normalizzano la permeabilità e aumentano la resistenza capillare. I bioflavonoidi si sono rivelati efficaci nel trattamento della fragilità capillare e ri­ducono al minimo gli effetti delle contusioni che si verificano negli sport da contatto e nelle persone predisposte agli ematomi. Particolarmente utili nella prevenzione di perdite di sangue frequenti dovute a vasi sanguigni indeboliti, contribuiscono a im­pedire che le pareti dei vasi sanguigni diventino fragili. Sono usati nel trattamento delle vene varicose, delle emorroidi e di altri problemi circolatori.

Lo stress ossidativo è uno stato di 'sofferenza' dell'orga­nismo umano, caratterizzato da un'eccessiva produzione di radicali liberi dovuta a:

- particolari stili di vita, quali intensa attività fisica, fumo, scorretta alimentazione;

- fattori di rischio ambientali, ad esempio inquinamento atmosferico, eccessiva esposizione al sole;

- stati patologici, come diabete mellito, insufficienza renale, tumori, morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, artrite reumatoide, etc.



CAMU CAMU

. Il Camu Camu è ricco di Complesso C . Il Complesso C è una vitamina poco conosciuta, essendo quantificata dalle leggi farmacologiche solo in base all'Acido ascorbico contenuto che, invero, è la sostanza antiossidante dell'intero complesso vitaminico al quale partecipano, invece, bioflavonoidi, Vitamina K ed enzimi tra cui la Tirosinasi.


Essendo idrosolubile, la vitamina C viene facilmente escreta dall'organismo e, nonostante una debolissima concentrazione sia preservata nelle surrenali, deve essere regolarmente integrata attraverso l'assunzione di frutta o verdura fresche o attraverso una forma farmacologica.

Ruoli benefici della Vitamina C:

  • Contribuisce a mantenere l'integrità della struttura cellulare. E' richiesta per l'idrossilazione della Prolina e della Lisina nella produzione e il mantenimento di Collagene, sostanza proteica presente in tutti i tessuti fibrosi (tessuto congiuntivo, cartilagine, trama ossea, denti, pelle e tendini) e in grado di "legarli". Aiuta a conservare l'integrità e la robustezza della parete dei vasi sanguigni, particolarmente dei capillari, contribuendo, così, alla guarigione di ferite, fratture, ecchimosi, emorragie e gengiviti sanguinanti.

  • Rafforza l'immunità e favorisce la fertilità.

  • Interviene contrastando l'ossidazione delle altre vitamine e tessuti organici, in particolare delle membrane, contro i traumi prodotti dalle sostanze tossiche, dall'inquinamento e dai radicali liberi.

  • Aumenta l'assorbimento e l'utilizzazione del ferro inorganico, quando viene assunta contemporaneamente.

  • Ha un ruolo importante nelle reazioni d'adattamento allo stress.

  • Un dosaggio adeguato diminuisce l'intensità e la durata del sintomi del raffreddore, accelerandone il decorso.

  • Agisce da agente trasformatore, proteggendo le cellule e i tessuti contro l'intossicazione da farmaci (aspirina e barbiturici), da inquinamento, dal fumo di sigarette, alcool e radioattività.

  • Impedisce la trasformazione cancerogena di numerose sostanze come i nitriti e nitrati in nitrosamine e neutralizza le dopammine, sostanze chimiche usate per potabilizzare l'acqua da quando s'è scoperto che il cloro, usato in precedenza, combinandosi con altre sostanze, produce composti cancerogeni.

  • Favorisce l'eliminazione urinaria di numerosi inquinanti e accresce la resistenza ai vapori di Benzene, agli insetticidi, all'Etanolo e a molti prodotti chimici.

  • Ritarda la formazione dei radicali tossici associati all'invecchiamento cellula.

  • Promuove la riduzione dei livelli di LDL-Colesterolo aumentando la concentrazione di HDL-Colesterolo.


La capacità dei leucociti di difendere l'organismo dalle malattie dipende dalla quantità di Vitamina C presente negli stessi, la quale viene ridotta durante la gravidanza, dopo un intervento chirurgico, dopo un attacco di raffreddore o, ogni qualvolta l'organismo è sottoposto a stress fisici come le radiazioni o durante l'assunzione di antinfiammatori, antidepressivi, anticoagulanti, contraccettivi orali, fumo e alcool.

Attraverso la sua azione antiossidante, la Vitamina C è una delle principali difese del­l'organismo contro i radicali liberi, favorisce l'assorbimento e l'utilizzo del Ferro (anemia, sanguinamento gengivale) e presenta una notevole azione antagonista con­tro metalli tossici e tossine xenobiotiche.



RAME

Partecipa come cofattore a numerose reazioni enzimatiche e per la produzione nor­male di collagene specie dell'elastina e dei punti di collagene (carenza=cardiovascu­lopatie). È necessario alla sintesi di emoglobina e per la produzione di estrogeni. Una carenza di Rame frena la produzione della trabecolatura ossea con assottiglia­mento della parte corticale.


MANGANESE

Il Manganese è molto importante per la normale produzione energetica e per la fun­zione endocrina; è implicato nel metabolismo glucidico dove tende al controllo della glicemia attraverso il suo effetto sull'insulina. Inoltre risulta fondamentale per la regolazione della produzione di collagene.


PINUS PINASTER

Notevole agente antiossidante, soprattutto per quanto riguarda le componenti vascolari e circolatorie.


CONTATTACI PER UN APPUNTAMENTO